Blog: http://enzocumpostu.ilcannocchiale.it

HYDRO MONSTRUM ABBANOA EST: IL DANNO E LA BEFFA

Tutto iniziò con l'ordinanza del primo cittadino di Nuoro di una settimana fa, pubblicata sul sito istituzionale del Comune di Nuoro e con la quale egli vietava tassativamente, a causa di una presenza eccessiva di alluminio e ferro nell'acqua erogata da Abbanoa, il mostro creato da Renato Soru, l'uso potabile e di conseguenza l'utilizzo per la preparazione e la lavorazione di sostanze alimentari, creando innumerevoli disagi alla cittadinanza e ovviamente a una serie interminabile di operatori commerciali e artigliani.
Sia chiaro che non si punta l'indice su Alessandro Bianchi perché quando si parla di salute pubblica non si scherza e soprattutto non si guardano le partigianerie politiche però qualcuno mi deve spiegare il ping pong tra S.I.A.N. e Abbanoa.

E' risaputo che l'alluminio è altamente cancerogeno, risaputo anche che tutto questo è caratterizzato dall'abbassamento dei livelli del bacino imbrifero della diga di Olai ma occorre rivedere:
periodicità controlli
velocità di ordinare il divieto ed eventualmente il cessato allarme senza aspettare tempi biblici in un settore delicato e legato alla vita quotidiana.

E anche se è fuori tema - però non guasta certo - io, al posto di chi per le nostre Forze Armate coordina Strade Sicure nel territorio nazionale mi preoccuperei di sorvegliare obiettivi strategici e snesibili che in altri Stati sono i prtimi a richiamare l'attenzione dei militari: centrali elettriche, dighe, bacini imbriferi, etc...   

Pubblicato il 11/3/2015 alle 12.42 nella rubrica Politica regionale.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web